Natale 2008

Natale 2008

Proprio nel venticinquesimo anniversario dalla sua nomina a parroco di Le Ville il nostro Don Vasco ci ha lasciato, una dipartita prematura e imprevista che lascia sgomento e profonda commozione in coloro che lo accompagnano nel suo ultimo viaggio.
Il nostro Presidente non c’è più, se ne è andato in silenzio , in punta di piedi .

Se il Presepe Vivente è stato realizzato ed ha avuto il successo che ha avuto il merito e in gran parte suo, la grossa macchina non si sarebbe messa in moto se lui non avesse dichiarato il suo completo appoggio sotto tutti gli aspetti, non ultimo quello economico.

Al dolore per la perdita del nostro parroco e Presidente dell’Associazione si unisce il dispiacere di sapere che, nonostante il grande desiderio, il suo stato di salute non gli ha permesso di godere di quelle straordinarie emozioni che la rappresentazione del Presepe riesce a trasmettere al visitatore.

Finchè era in vita c’era la speranza di poterlo visitare il Natale successivo, ora quella speranza non c’è più, come non c’è più la sua presenza tra di noi che ci incoraggia ad andare avanti e ci rassicura. Il prossimo Natale assisterà al suo presepe in tribuna d’onore, accanto a nostro Signore, e noi dovremo impegnarci al massimo delle nostre possibilità per realizzare una rappresentazione del presepe molto “ speciale “, con degli spettatori veramente speciali.
Don Vasco, Addio e grazie per quello che hai fatto.


Associazione Venite Adoremus

Don Vasco Donati Sarti si è spento all’ospedale di Sansepolcro il 10 ottobre 2008. Il 29 Luglio aveva festeggiato i cinquant’anni di sacerdozio nella sua parrocchia de Le Ville, la piccola frazione di Monterchi. Don Vasco era nato il 17 giugno del 1932 a Caprese Michelangelo dai genitori Maria Concetta e Dante ed ha dedicato parte della sua gioventù agli studi sacerdotali, dapprima a Sansepolcro e in seguito a Firenze. Il suo percorso ecclesiastico inizia alla Chiesa delle Lame a Caprese Michelangelo. Successivamente dopo Sansepolcro e Monterchi arriva a Le Ville instaurando un rapporto significativo con tutti. Dopo il trasferimento della Madonna del Parto dalla Cappella di Momentanea alla ex scuola della Reglia per il restauro del 1992, Don Vasco è stato tra i principali sostenitori della ricollocazione dell’opera di Piero della Francesca nella sua sede originale, quella accanto al cimitero di Monterchi.



Inserita il : 10-10-2008 15:00 da Redazione

leggi l'articolo originale